akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

15 marzo 2011

1501. Il bello non è che il tremendo al suo inizio



Ma chi, se gridassi, mi udrebbe, dalle schiere
degli Angeli? E se anche un Angelo ad un tratto
mi stringesse al suo cuore: la sua essenza più forte
mi farebbe morire. Perché il bello non è
che il tremendo al suo inizio,
noi lo possiamo reggere ancora,
lo ammiriamo anche tanto, perché esso calmo, sdegna
distruggerci. Degli Angeli ciascuno è tremendo.

Rainer Maria Rilke
Elegie Duinesi

15 Comments:

  • At 15/3/11 4:49 PM, Blogger annarita said…

    È un grande piacere rileggerti. Troppo a lungo la mia blogsfera è rimasta vuota della tua voce e povera dei tuoi pensieri. Bentornata.
    Annarita

     
  • At 15/3/11 8:10 PM, Blogger Kerub said…

    Ciao Clelia, bentornata.

     
  • At 15/3/11 10:06 PM, Blogger Gabriele De Ritis said…

    Dal 6 giugno ad oggi non abbiamo mai smesso di spiare, per non lasciarci sfuggire un suo ritorno.
    Il fatto che il sito non sia stato oscurato ci ha fatto sperare.

    Il deinón del tragico è lo stesso tremendo rilkiano. Monito per noi e traccia da seguire fino al cuore della verità. Di fronte alla bellezza cos'altro ci è concesso se non spalancare gli occhi e lasciarci trafiggere dalla luce della presenza?

    Bentornata!
    Anche questa è un'emozione violenta, che accogliamo volentieri.
    1501 significa che nulla è morto.
    Non abbiamo smesso di parlare di lei agli amici che non avevano avuto ancora la fortuna di leggerla.
    Gabriele De Ritis

     
  • At 15/3/11 11:01 PM, Blogger Paolo Ferrario said…

    mi piacerebbe regalarti questo libro:
    http://antemp.wordpress.com/2010/09/08/angelicamente-a-cura-di-baldo-lami-zephyro-edizioni-2010-%C2%AB-angelicamente-2/
    set u avessi una casella postale anche criptata ...
    lunghi giorni di letture condivise a te e a me che ti leggo
    paolo ferrario

     
  • At 16/3/11 9:46 AM, Blogger Giuliano said…

    La buona notizia è che Clelia è tornata, come sempre nel modo migliore. Le brutte notizie invece sono tante, queste nuvole nere penso che non siano qui per caso.

     
  • At 16/3/11 4:58 PM, Blogger aurelianobabilonia said…

    Bentornata. oh! se mi sei mancata!Non commento mai, pur seguendo da aletheia, non c'è bisogno di commentare i tuoi post e d'altra parte non ne sarei in grado, ma la mia anima ti è grata per tutto. Grazie Maria

     
  • At 17/3/11 12:17 AM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Un pensiero per tutti.

    Pur nelle vostre lontananze

    mi siete cari.

    C.

     
  • At 17/3/11 1:40 AM, Blogger Nome : Giovenale Nino Sassi said…

    Spoleto, 17 marzo 2011,

    Con il tuo ritorno il silenzio della solitudine diventa un racconto creativo.
    Grazie Clelia !

     
  • At 21/3/11 6:53 PM, Anonymous http://scomunicandomi.blogspot.com/ said…

    Bentornata! Menomale:-)

     
  • At 23/3/11 6:20 PM, Blogger Gaspare Armato said…

    Che bello codesto Angelo che porta buone notizie!

    Contento rileggerti,
    felice serata.
    Rino.

     
  • At 27/3/11 10:37 PM, Anonymous pessima said…

    Bentornata.

     
  • At 28/3/11 3:15 PM, Anonymous Anonimo said…

    Gradito ritorno, uno dei tanti, infiniti ritorni, oggi non ci sono nubi ma solo raggi di sole, e le nubii proveranno a disturbarci, chiederemo al vento di soffiarle via..
    Bentornata Clelia

    Nemo

     
  • At 2/4/11 12:23 PM, Blogger remo bassini said…

    lieto, davvero.
    ciao clelia

     
  • At 6/4/11 8:44 PM, Anonymous Livia said…

    Bentornata.

    Che piacere rileggerti!

     
  • At 21/4/11 11:47 AM, Anonymous Angèle Paoli said…

    Heureuse de vous retrouver, Clelia
    cù l'amicizia da u Capicorsu
    Anghjula

     

Posta un commento

<< Home