akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

07 aprile 2010

1498. L'illusione al potere



Per questo non mi piace l'opinione di quello che pensava di frenare con una moltitudine di leggi il potere dei giudici, delimitando quindi la loro funzione: non si accorgeva che c'è tanta libertà e ampiezza nell'interpretazione delle leggi, quanta nella fabbricazione di esse. E s'illudono anche coloro che pensano di ridurre e arrestare le nostre discussioni richiamandosi alla precisa parola della Bibbia. Infatti il nostro spirito non trova davanti a sé un campo meno spazioso quando verifica il sentimento altrui di quando esprime il proprio e, così facendo, pensa che ci sia meno animosità e asprezza nel glossare che nell'inventare...

III, 13