akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

08 agosto 2009

1394. Pensieri sul margine della sera


In ferry alle Out Skerries, minuscole isole poste 8 miglia a est di Lunna.
Una settantina gli abitanti, una piccolissima scuola con due soli allievi e un vecchio faro a fare la guardia su questo punto di passo per migliaia di uccelli (anche molto rari, mi dicono).
Un posto fuori dal mondo sul quale - non lo nego - ho fatto volentieri un pensierino per abitarci per sempre, magari in una delle molte case disabitate che ho visto.

[Come tutto appare lontano visto da qui, sembra quasi di vivere in una realtà rovesciata].

A Lunna, invece, ho visitato la chiesa di St Margaret, risalente al Settecento (ma assai rimaneggiata nei secoli successivi), munita di fori nel muro dai quali assistevano alle funzioni i lebbrosi del posto. Incredibile anche il cimitero annesso con molte lapidi risalenti a epoche molto remote (e dagli epitaffi lunghi e molto "romanzati").

Torno a Lerwick con un nuovo carico di emozioni. Nei prossimi giorni mi sposterò verso le isole del Nord (Yell, Fetlar e Unst) che conosco meno e che - sono convinta - mi meraviglieranno ancora di più.

°
Il viaggio è forse sempre un cammino verso quelle lontananze che splendono rosse e viola nel cielo della sera, oltre la linea del mare e dei monti, nei paesi su quale sorge il sole che da noi tramonta.
Il viandante avanza nella sera, ogni passo lo inoltra nel tramonto e lo conduce oltre la striscia infuocata che si spegne.


Etichette:

4 Comments:

  • At 9/8/09 6:25 PM, Anonymous Anonimo said…

    ma quando torni? io sono via da un mese e gia' non ne posso piu'. cos'e': questione di saggezza?

    un ciao da londra!
    gugl

     
  • At 9/8/09 9:50 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Stefano caro, come ho già scritto, il mio non sarà un viaggio breve. Ma chi può dirlo? Ho delle mete prossime già fissate, ma tutto è ancora molto in "sospeso". Nel senso che tutto dipenderà unicamente dalla voglia che avrò di raggiungere i luoghi (e gli amici) che - sulla carta - vorrei visitare. Per ora la volontà non manca. Vedremo.

    Buona permanenza a Londra.

    Un saluto per te.

    C.

     
  • At 10/8/09 9:31 AM, Blogger Eruner said…

    Ciao Clelia :)

    buone vacanze. Anzi: «Buon viaggio» :)
    Sono un po' preoccupato per il tuo desiderio di vivere in terre lontane: ma se porti il PC (o il Mac) e resti collegata alla rete, credo riusciremo a farcene una ragione :)
    Un sorriso

     
  • At 10/8/09 5:18 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Grazie del buon pensiero, Eruner.

    Non vedo - a breve - un trasferimento da queste parti (anche se il desiderio è forte, non lo nego); per ora continuo il "viaggio" (tenendo sempre aggiornato questo "diario"), poi vedremo.

    Un saluto caro.

    C.

     

Posta un commento

<< Home