akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

20 maggio 2009

1323. Una trave in biblioteca

>Leonardo ci offre una >>>garbata e divertente perifrasi dell'antico (e mai seguìto) detto evangelico della pagliuzza e della trave ecc. ecc. (oltretutto dandomi la possibilità di approfondire >un testo di F.T. Marinetti che non conoscevo affatto).
Inutile generalizzare, è vero, ma lo iato fra chi è abituato a leggere e chi scrive soltanto mi pare si stia notevolmente ampliando. Io lo vado teorizzando da tempo e - repetita iuvant - lo faccio ancora una volta, proprio mentre mi accingo ad aprire il >prossimo libro che mi è appena arrivato.