akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

08 maggio 2009

1310. L'inutile attesa

Perché non vengono anche gli illustri / oratori a perorare come sempre? / Oggi arrivano i barbari / e i barbari disprezzano eloquenza e arringhe. // Perché tutt'a un tratto questa smania / e quest'incertezza? (oh, come i volti si fanno seri). / Perché si svuotano le strade e le piazze / e tutti tornano preoccupati alle loro case? // Perché è notte fonda e i barbari non vengono. / E' arrivata certa gente dai confini / e spiega che i barbari non ci sono più. // Come potremo fare senza i barbari? / A conti fatti, erano una buona soluzione.

Pubblicato con Flock