akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

07 maggio 2009

1308. Uno sguardo di rimando [III] Il 'dono'


E' come quando qualcuno ti regala una collana e tu non la indossi o, anche se lo fai, ci metti sopra un foulard affinché nessuno la veda.
In fondo è questo il destino della tua poesia; la tieni stretta al cuore e non ci pensi, e se ci pensi lo fai quasi con rancore, convinta che il fato (o chi per lui) ti abbia elargito una disgrazia, non certo un dono.

°


II
- I

2 Comments:

  • At 8/5/09 9:09 AM, Anonymous Anonimo said…

    Mi sovviene la " SCIENZA DEL SILENZIO" di Emily Dickinson, come disciplina espressiva:
    " Il reticente vulcano nasconde il suo progetto insonne;
    le sue rosse intenzioni non sono confidate a nessun uomo effimero.
    Le sue labbra sigillate siano un monito a ogni divulgatore.
    Il solo segreto che la gente serba è l'immortalità.
    HUBERT
    (prima e ultima strofa n.1748.

     
  • At 8/5/09 11:27 AM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Giusto, caro Hubert.

    Il mio pensiero corre anche (e soprattutto) ad Antonia Pozzi, degna rappresentante di quel "silenzio" al quale certa poesia invita ed accompagna.

    Grazie del pensiero.

    C.

     

Posta un commento

<< Home