akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

26 aprile 2009

1283. Lo scetticismo assoluto

...nessun assoluto può vivere senza uno scetticismo adeguato e compatibile.

>>>Dalla recensione di Toni Negri* a Lezioni di storia della filosofia politica di John Rawls

Abstract: Escono finalmente per Feltrinelli le "Lezioni di storia della filosofia politica" di John Rawls. Un'opera monumentale che cerca di legittimare, cercando nei classici, l'anima imperiale dei paesi liberali. E che considera i conflitti sociali, di classe e di potere come incidenti di percorso nel buon governo della società.

* Questo link è provvisorio

>>>Qui sono disponibili tre interventi audio di Salvatore Veca dedicati al testo e all'opera di Rawls.

Fonti: Il manifesto - Feltrinelli

Pubblicato con Flock

4 Comments:

  • At 26/4/09 7:21 PM, Blogger JLBO said…

    Il faudrait peut-être demander aux ouvriers de Venise, camarades de Toni Negri, s'ils sont d'accord avec John Rawls... Bon dimanche, chère Clelia.

     
  • At 26/4/09 8:46 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Credo che la risposta alla tua "ipotesi" sia - almeno in parte - già contenuta nel corpo della recensione.

    Stammi bene, mio caro.

    C.

     
  • At 27/4/09 12:38 PM, Blogger JLBO said…

    Vous avez raison (colpa mia : je n'avais pas lu l'article du "Manifesto" mais seulement votre post !) J'aimerais pourtant savoir ce que vous entendez exactement par "un scepticisme adéquat et compatible".
    Buona giornata, chère amie.

     
  • At 27/4/09 2:00 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Il riferimento è all'illusionismo radicale di Hume, così lo chiama Negri. Ed è a questa definizione ardita che fa riferimento la breve citazione che ho inserito nel blog.
    Mi sono subito sentita in sintonia con questa espressione che - seppure con le dovute cautele - può essere riferita anche a Giacomo Leopardi (se hai sottomano lo Zibaldone, controlla per esempio la pagina 1655, nella numerazione data da Leopardi stesso).

    A presto, ricambio il buon auspicio.

    C.

     

Posta un commento

<< Home