akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

03 marzo 2009

1193. La fantasia non ha catene


Il sito Liber Liber, che svolge una meritoria opera di diffusione delle opere non più coperte dal diritto d'autore, rende disponibile in versione libera per l'ascolto l'audiolibro >>>L'albero del riccio. Si tratta di un'opera particolare, e precisamente dei racconti che Antonio Gramsci scrisse durante il regime detentivo per i propri figli piccoli. Si tratta in parte di narrazioni spesso attinte dall'immaginario proprio della sua regione d'origine, e in parte di antiche favole rivisitate.
Il pregevole lavoro, ben recitato dalla brava e versatile Silvia Cecchini, si conclude con una scelta di racconti da Tolstoj, Puskin, Kipling e Dickens, letture queste ultime che l'uomo politico, costretto dalla prigionia alla lontananza dai figli, amava segnalare ai bambini come esempi da applicare al loro futuro di uomini.
Per chi ha voglia di dedicare una serata all'ascolto puro e semplice, questa è davvero un'occasione imperdibile.
Pubblicato con Flock