akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

01 marzo 2009

1185. In attesa delle Ombre


Una candela, e più nulla. Quel lume fievole
meglio s'addice, più fascinoso sarà,
quando le Ombre giungano, ombre di Voluttà.

Una candela. Via, stasera dalla camera
troppe luci. Mi sia dato fantasticare,
mi perdo nella malìa suggestiva di un sogno,
mi abbandono a quel sogno entro quel lume fievole,
perché giungano quelle Ombre, Ombre di Voluttà.

Pubblicato con Flock