akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

21 febbraio 2009

1161. Sguardi incerti sul domani

Verso dove?Riflettevo sul contenuto del frammento sofocleo¹ che recita:
Tu piangi un tuo caro quando muore, ma non sai se il futuro gli avrebbe recato o no del bene
e l'ho fatto non tanto per il contenuto in sé, ma perché stamani mi sono accorta quanto esso somigli a quest'altro di Lucrezio (che non traduco per non perdere il senso vero del verso, e anche perché è di suo già molto comprensibile la relazione col precedente):
...posteraque in dubiost fortunam quam vehat aetas²

¹Si tratta del fr. 761
²De rerum natura, 3, 1085
Pubblicato con Flock