akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

20 febbraio 2009

1159. Illusione di tarda sera


Le guardiane del lago
...Questa notte mi favoleggio
senza sogno senza ricordo
insensibile un lampaneggio
d'immagini disincantate:
acqua e rupi d'ignoto fiordo,
astri vuoti, luce sfinita,
mia fermata e non morta vita,
neve d'alte alpi nell'estate.

Agostino Richelmy
da Favola

4 Comments:

  • At 20/2/09 10:50 PM, Blogger Lapidarius said…

    Cara Clelia,

    posso chiedere come mai la foto ha come titolo "le guardiane del lago"? Le guardiane sono per caso le montagne sullo sfondo o forse i volatili che non identifico?

     
  • At 21/2/09 12:12 AM, Blogger Clelia Mazzini said…

    La prima che hai scritto.

    Ciao carissimo.

    C.

     
  • At 21/2/09 2:35 PM, Blogger Paolo said…

    scusa il, forse, non del tutto fuori tema. questa mattina mi è arrivato per posta questo libro:
    Il miele del silenzio, antologia della giovane poesia italiana, a cura di giancarlo pontiggia, interlinea edizioni, www.interlinea.com
    mi sembra dentro la scia delle tue ricerche di lettrice
    amalteo.splinder.com

     
  • At 21/2/09 3:24 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Come sempre grazie, Paolo, per le preziosissime segnalazioni.

    C.

     

Posta un commento

<< Home