akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

20 febbraio 2009

1157. Scienza e coscienza

Il fuoco della conoscenzaIn generale, il carattere che distingue chi sa rispetto a chi non sa, è l'essere capace di insegnare: per questo noi riteniamo che l'arte sia soprattutto la scienza e non l'esperienza; infatti coloro che posseggono l'arte sono capaci di insegnare, mentre gli empirici non ne sono capaci. Inoltre, noi riteniamo che nessuna delle sensazioni sia sapienza: infatti, se anche le sensazioni sono, per eccellenza, gli strumenti di conoscenza dei particolari, non ci dicono, però, il perché di nulla; non dicono, per esempio, perché il fuoco è caldo, ma solamente segnalano il fatto che esso è caldo...

Pubblicato con Flock