akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

16 febbraio 2009

1144. Libere incomprensioni

A quante e a quali significazioni diverse non è stata abusata questa parola di libertà? A quanti inganni non s'è prestata e a quante discordie? Quanti odi non ha ella commesso, quante lacrime e quanto sangue non hanno sparso gli uomini che la presero a vessillo per abbaruffarsi con altri uomini che volevano la libertà altrettanto e più di essi! Ma, o non s'intendevano sul significato del vocabolo o non volevano intendersi, e in nome della libertà facevano e fanno a chi può meglio opprimere e soverchiare.

Pubblicato con Flock