akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

13 febbraio 2009

1130. Geometria di pace

Tutto ciò che [...] distingue il nostro tempo dalla barbarie antica è quasi interamente frutto della geometria. [...] Se la ragione umana fosse conosciuta con la stessa certezza con cui conosciamo la ragione delle grandezze nelle figure, l'ambizione e l'avidità - la cui forza si sostiene sulle false opinioni umane circa la ragione e il torto -, sarebbero disarmate, e l'umanità godrebbe di una pace tanto costante, che sicuramente non si dovrebbe più combattere per ottenerla.

Pubblicato con Flock