akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

09 febbraio 2009

1116. A prova di entropia

Posso scrivere parole sulla lavagna e cancellarle. Una volta cancellata, la scrittura è dispersa in un'entropia di polvere di gesso. Le idee sono un'altra cosa, e poi non sono mai state 'sulla' lavagna. Si ricordi che almeno la metà di ogni processo ideativo non ha alcun referente in senso fisico. Il buco della ciambella definisce il foro, ma una volta mangiata la ciambella, anche il buco scompare...

Pubblicato con Flock