akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

08 febbraio 2009

1111. Il deserto dentro

Johann Heinrich Füssli - Il silenzioL'inconscio è sempre deserto, o più precisamente è del tutto avulso dalle immagini che dovrebbero rappresentarne il contenuto; un po' quanto lo è lo stomaco in relazione ai cibi che lo attraversano. Come organo specializzato si limita a dettare le sue leggi costitutive, che si esauriscono nei dati presunti "reali", in elementi indistinti provenienti da altrove: spinte interiori, impressioni, immagini varie, memorie... Ma in effetti all'inconscio il vocabolario "reale" di un uomo importa meno della sua struttura originale.

Pubblicato con Flock