akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

23 gennaio 2009

1048. Res cogitans

Ma che cosa, dunque, sono io? Una cosa che pensa. E che cos’è una cosa che pensa? E' una cosa che dubita, che concepisce, che afferma, che nega, che vuole, che non vuole, che immagina anche, e che sente.

Pubblicato con Flock