akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

22 gennaio 2009

1047. Sorprese

...Donovan ricorda un McCarthy non cattolico e forse più antico e per il rapporto con la natura e gli animali, soprattutto il cane, fa pensare al Jack London di Il richiamo della foresta di Zanna bianca, ma anche dei racconti come Farsi un fuoco, dove c’è la finale sconfitta dell’uomo di fronte alla natura. Non solo: l’azione, la vendetta e la freddezza sembrano di un Peckinpah senza derive fasciste (si pensi a Cane di paglia), mentre la costruzione del personaggio assomiglia a quella fatta di recente dall’austriaco Glavinic ne Le invenzioni della notte....

Pubblicato con Flock