akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

16 agosto 2008

821. Quella fuggitiva felicità che sai



La nostra verità è sopra di noi,
alta sopra le nuvole e il sereno;
la nostra verità non è nostra.
Nostri sono soltanto
i travagli e le pene d'ogni giorno.
E quella fuggitiva
felicità che sai, della carne, del sangue.


Diego Valeri
da Calle del Vento
ed. Mondadori, 1975


2 Comments:

  • At 16/8/08 9:07 AM, Anonymous Massimo said…

    ...e del cuore

    [terzultimo e quartultimo rigo sono pienamente leopardiani]

    Occorrerebbe, se si potesse, rompere per sempre le trappole e gli ostacoli che noi stessi abbiamo eretto sulle nostre strade


    Un sogno della volontà
    che allontani il sonno [eterno] nella realtà


    Un saluto, mia cara


    M.

     
  • At 16/8/08 1:46 PM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Caro Massimo,

    bello il tuo commento.

    Anche se forse io avrei invertito le ultime due preposizioni articolate (comunque plausibili anche così, con un retrogusto vagamente gramsciano).

    C.

     

Posta un commento

<< Home