akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

21 aprile 2008

717.


Lei si scuote, allora, si sveglia, ma quel viso è sempre là, spezzettato dall'intrico delle foglie, conteso a lei da tutta quella gente. Nonostante il rancore e il pericolo è tornata a posarvi il suo sguardo e le sembra impossibile che domani o dopo esso debba scomparire dalla sua esistenza e non significare nulla, mai più.

Fausta Cialente
da Interno con figure

°

Sono cose che succedono


°


...amore, convinciti, è una sera
come le altre, ci faremo luce insieme,
ora, fra poco,
dovrò
pur ritrovarla la lampada.
Era qui
solo un eterno fa.
Amore, il gioco
- aspetta, abbi pazienza -
sta per ricominciare: nessuna
assenza, manchi solo tu,
cosa vuoi
che sia, un'inezia.

Alberto Bevilacqua
da Il corpo desiderato

1 Comments:

  • At 21/4/08 8:10 PM, Anonymous Anonimo said…

    Grazie ancora, per quello che cogli e metti in bella mostra
    Ciao

     

Posta un commento

<< Home