akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

05 aprile 2008

698.

Lo spazio può essere misurato in relazione alla sua lunghezza, come distanza che separa, o come area, l'estensione territoriale; può essere espresso in unità geometriche, come i chilometri o le miglia, ma anche in unità economiche, sia come tempo di percorrenza in ore sia come costo del trasporto; e certo esiste anche uno spazio che può essere 'misurato' in termini affettivi: familiarità o paura.



°

La geografia non è per caso la storia di un esilio, quello dell'uomo dalla Natura e dal Mondo? E' forse per questo che la necessità di misurare le distanze è diventata il nostro assillo?