akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

24 marzo 2008

665.

Nella prossima tua dovresti dirmi
dov'è che vai e che cosa fai;
come sono gli spettacoli
e a quali altri piaceri tu ti dai...

[o del]

...momento capovolto dove
la sinistra è sempre la destra,
dove in realtà le ombre fanno corpo,
dove restiamo svegli tutta notte,
dove i cieli son tanto bassi quanto
il mare ora è profondo, e tu mi ami.