akatalēpsía

o degli infiniti ritorni

14 febbraio 2008

631.


Nel silenzio, l'ansia spingerebbe la gente a riflettere, e non si può prevedere che cosa avverrebbe alla coscienza. La maggior parte delle persone ha paura del silenzio, per cui quando viene meno il rumore continuo, per esempio di una conversazione, bisogna sempre fare, dire, fischiare, cantare, tossire o mormorare qualcosa. Il bisogno di rumore è quasi insaziabile, anche se a tratti il chiasso ci sembra intollerabile. E' però sempre meglio che niente. In quello che viene significativamente chiamato "silenzio di tomba" ci sentiamo a disagio. Perché? Forse ci sono i fantasmi? Non credo.
Ciò che davvero temiamo è quello che potrebbe provenire dalla nostra interiorità, e cioè tutto quello da cui cerchiamo di tenerci lontani con il rumore.

Carl Gustav Jung
Lettera al prof. Karl Oftinger
Zurigo, settembre 1957

da Lettere

5 Comments:

  • At 14/2/08 9:03 AM, Anonymous Anonimo said…

    Citazione molto bella.
    Il rumore, la tv accesa, la vita frenetica ci tengono lontani prima di tutto da noi stessi. Ci impediscono di ascoltarci. Forse ciò di cui abbiamo più paura è proprio ascoltare noi stessi, cerchiamo il rumore per non doverci mettere di fronte ad uno specchio.
    Guardarsi dentro è un'operazione difficile, che genera malesseri e necessita di aiuto.

    E Buon San Valentino.

    J.

    (che passa tutti i giorni di qui)

     
  • At 14/2/08 11:25 AM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Ciao caro,

    a presto,

    C.

     
  • At 14/2/08 3:22 PM, Anonymous claudio said…

    molto molto bella citazione, mi fa pensare a tante cose viste ("caos calmo")e lette ("Filosofia della noia" e "Ragazzo" di Massimo Fini)in questo periodo...

     
  • At 15/2/08 1:08 AM, Anonymous Oblomov69 said…

    Oggi più che mai!
    Immaginate che espressione di smarrimento avrebbero sui volti molti giovani se all'improvvviso gli levassi dalle orecchie le cuffiette dell'MP3 mentre viaggano sui mezzi pubblici o spegnessi lo stereo mentre loro stanno sulla spiaggia, in un ristorante o in un negozio!
    Un saluto!

     
  • At 15/2/08 2:02 AM, Blogger Clelia Mazzini said…

    Ricambio il saluto.

    C.

     

Posta un commento

<< Home